“SETTEMBRE”, una poesia di Sonia Barsanti

SETTEMBRE

Settembre sui campi rigonfi
di sentore di fichi maturati in fretta
nel sole che si smorza.
Settembre nel vespro che s’inchina
su terre baciate da un’estate
che sfiorisce e tace.
Un soffio d’ancestrale memoria
scioglie i canti di cicale
e l’odore di menta li disperde altrove.
Settembre sul mare che si svela.
Nei lidi deserti riecheggia la risacca
che fa dono alla spiaggia
di conchiglie non raccolte,
di incomprensibili leggende.
Settembre sull’uva matura.
Tra i filari gioisce l’abbondanza:
fecondità rotonda di acini succosi,
dolci simulacri appesi al chiaro di luna.
S’apprestano le botti nelle cantine
ad accoglierne il nettare,
spensierata letizia dei giorni di festa.
Settembre.
Sui sospiri appena nati,
sulle mani intrecciate come tralci nodosi,
sui pensieri assetati di nuove visioni.
Settembre su di noi.

By | 2019-10-02T19:43:24+02:00 Ottobre 2nd, 2019|La finestra del poeta|