LA VELOCITÀ DEL RESPIRO

LA VELOCITÀ DEL RESPIRO

15.00

Descrizione

AUTORE:

Annella Andriani Aloja

 

PREZZO DI COPERTINA:

€ 15

 

NUMERO DI PAGINE:

205

 

FORMATO:

13×21

 

DATA DI PUBBLICAZIONE:

Settembre 2019

 

ISBN:

9788894436839

 

TRAMA:

Puglia. In una tiepida sera di primavera, dall’asfalto è raccolto un uomo, vivo: Paolo Concini, già noto alle cronache per il suo passato da investigatore privato. Ancora frastornato, è subito condotto in ospedale dal commissario Chris Martini per incontrare un moribondo che ha chiesto insistentemente di lui: deve rivelargli un segreto. Ma è troppo tardi. Tutto ciò che quell’uomo agonizzante riesce a pronunciare è un nome: Giulia.

Giulia è la donna, collega e amante che avrebbe dovuto sposare Paolo, scomparsa cinque anni prima in un’operazione di routine. L’investigatore, prontamente, si mette sulle sue tracce. È bravo e scaltro e anche Chris Martini deve riconoscerlo. A lui, Paolo, aveva rubato la donna, si fa per dire; il suo odio, infatti, scaturisce proprio da questo: Giulia aveva scelto l’altro.

Una nuova figura femminile, Aura, di fascino e fisicità prorompenti, entra con esuberanza nella vita di Paolo.

Il tempo, però, corre. È necessario ritrovare Giulia prima che lo faccia qualcun altro.

Da questa trama dalle tinte fortemente gialle, Annella Andriani Aloja, seppur nei viluppi dell’ordito, lascia scorgere con evidenza un filo, il primo, che imbastisce l’intera opera: quello che lega inesorabilmente Giulia e Aura. Due donne così distinte, lontane, eppure…

BIOGRAFIA:

Annella Andriani Aloja nasce casualmente in quel di Mola di Bari e, sicuramente, sotto l’egida di Lilith, demone dei libri e della conoscenza. In giovane età, frequenta ambienti letterari e ne diventa, col tempo, vivace animatrice. Scrive e crea nuovi autori a cui dona occasioni letterarie, promuove eventi nazionali con artisti di fama internazionale nonché un Premio Letterario intitolato Libriamola. Responsabile e socia dei Presídi del libro, promuove in vari luoghi e forme il piacere di leggere. Da sempre interessata ai problemi delle donne e di genere, collabora con associazioni pugliesi e nazionali contro la violenza sulle donne. Amante della poesia, ha prodotto una silloge, Parlar d’angolo, con la prefazione di Anna Maria Kanakis; ma anche un romanzo, Storia di una narratrice in fuga, già alla seconda edizione. Appoggiata dai Garanti Regionali, opera con progetti di narrazione nel carcere di massima sicurezza di Trani e con i minori. Organizza corsi di Scrittura “CreaTtiva” (non è un errore) sui Racconti a km 0 di cui è autrice. Ha ideato e progettato il Simposio di scultura Fiori di Pietra (2019), in cui giovani artisti scolpiranno frangiflutti sul mare lasciando le sculture per sempre al territorio.

Tante vite, un senso unico: «La bellezza salverà l’umanità, scalzando la “cosalità” che ci sta tormentando.»