“IO PRIMA DI ME”, una poesia di Eva Alfinito

IO PRIMA DI ME

Ogni istante di questa vita
che si dimena dentro le ossa
e mi sussurra nel sangue
come una primavera di emozioni
io l’ho vissuto già fuori di me,
fuori dal tempo,
in un’aurora antica del sentire,
quando il significato delle cose
mi fu palese come una scoperta.
Mi affaccio al mondo
e scorgo nuovi soli
e nuove stelle
e nuove sensazioni.
Mi perdo in esse
e mi risveglio umida d’eterno,
in un abbraccio di cose consuete.
Io non ci sono più.
C’è solo il mio sentire,
come un polmone grande che respira,
come un cuore che batte,
come una grande bocca
che assapora.

By | 2019-10-25T13:24:12+01:00 Ottobre 25th, 2019|La finestra del poeta|